La tessera di Emergency

ATTENZIONE: per diventare volontario di Emergency e dare una mano al gruppo territoriale più vicino NON occorre alcuna tessera, quota associativa o iscrizione.

“E a te interessa?” – tessera 2017

E a te interessa?

In Iraq, in Afghanistan, in Africa e anche in Italia curiamo uomini, donne e bambini vittime della guerra e della povertà.

Non ci interessa da dove vengono, in quale Dio credono, qual è il colore della loro pelle.

E a te interessa?

Se anche a te l’unica cosa che interessa è offrire cure a chi ne ha bisogno, richiedi la tessera di EMERGENCY.

Fare la tessera di Emergency è un modo per sostenere concretamente le attività umanitarie dell’associazione e per ribadire l’importanza di un diritto fondamentale: quello a ricevere cure, gratuite e di qualità, quando se ne ha bisogno. Un diritto di tutti, senza distinzioni.

 Con la tessera di Emergency riceverai la nostra rivista trimestrale e avrai diritto a sconti e facilitazioni presso librerie, teatri, gallerie d’arte in tutta Italia.

Come richiedere la tua tessera di Emergency

Il retro della tessera di EMERGENCY

Puoi richiedere la tessera 2017 con una donazione minima di 12 euro se hai fino a 25 anni, di 30 euro se hai tra 26 e 64 anni, di 20 euro se hai 65 anni o più. La puoi fare:

  • online con carta di credito;
  • presso i banchetti dei nostri gruppi locali e le sedi di Milano e Roma;
  • con versamento su conto corrente postale 1451 4244, specificando nella causale “Tessera 2017”, il tuo recapito completo e il tuo indirizzo e-mail;
  • con bonifico bancario sul conto corrente della Banca Popolare dell’Emilia Romagna  IT60P0538701600000000786213, specificando nella causale “Tessera 2017”, il tuo recapito completo e il tuo indirizzo e-mail.

Domande frequenti (FAQ)

Quando riceverò la mia tessera?
La tessera ti arriverà via posta dopo circa un mese dalla richiesta.

Sono previsti anche dei vantaggi fiscali?
Come tutte le donazioni a favore di Emergency anche la tessera è fiscalmente deducibile o detraibile secondo i limiti stabiliti dalla normativa fiscale.

———————————————–

——————————–

————–


la tessera 2016 "Oltre la cura"

la tessera 2016 “Oltre la cura”

ATTENZIONE: per diventare volontario di Emergency e dare una mano al gruppo territoriale più vicino NON occorre alcuna tessera, quota associativa o iscrizione.

Medici e infermieri che lavorano senza sosta, sale operatorie efficienti, corsie linde e luminose: hai visto mille volte questa faccia di Emergency. Giardinieri rimasti senza gambe per l’esplosione di una mina che si prendono cura dei giardini degli ospedali, architetti e imbianchini che pensano che la bellezza riconosca dignità, mediatori culturali che costruiscono ponti per chi ne ha bisogno, piccole scuole dove i bambini ricoverati passano le loro giornate appena stanno un po’ meglio…

Nella tessera 2016, come nei nostri ospedali, c’è un’idea di cura molto speciale: l’idea di cura di Emergency.

—————————————-

—————————-

————-


 

TESSERA 2015

La tessera 2015

La tessera 2015: CON EMERGENCY. PER CURARE CHI NE HA BISOGNO, SENZA DISCRIMINAZIONI

“Una tessera è solo un rettangolo di carta, ma un rettangolo di carta che si trasforma in cure gratuite e di qualità per chiunque ne abbia bisogno, nei sei Paesi in cui stiamo lavorando. A guardarla, in effetti, un rettangolo di carta assomiglia molto a un mattone. Un altro mattone per costruire, insieme, Emergency”.
Cecilia Strada,
Presidente di Emergency

“Con Emergency. Per curare chi ne ha bisogno, senza discriminazioni” è la nuova tessera 2015. Fare la tessera di Emergency è un modo per sostenere concretamente le attività umanitarie dell’associazione e per ribadire l’importanza di un diritto fondamentale: quello a ricevere cure, gratuite e di qualità, quando se ne ha bisogno. Un diritto di tutti, senza distinzioni.

——————————————

———————–

——


  TESSERA 2014

La tessera 2014:
VENTI ANNI DI EMERGENCY

 

1994 Milano: il 15 maggio nasce Emergency, una piccola organizzazione di medici e infermieri fondata per offrire cure alle vittime della guerra e delle mine antiuomo.

La prima missione è il Ruanda del genocidio: a Kigali, i medici di Emergency curano i feriti di guerra e rimettono in funzione il reparto di maternità dell’ospedale cittadino.
Poi vengono l’Iraq, la Cambogia, l’Afghanistan e tanti altri Paesi, persino l’Italia, dove da qualche anno offriamo cure gratuite a chi non può permettersele.

Qual è il filo rosso di questo viaggio lungo vent’anni?  L’impegno di migliaia di persone a praticare i diritti umani, per tutti.
In 20 anni abbiamo curato oltre 6 milioni di persone, insieme con decine di migliaia di sostenitori che hanno deciso di aiutarci con il loro tempo, una donazione, e anche con la sottoscrizione della nostra tessera.

 

—————————————————

———————————

——-


TESSERA 2013

La tessera 2013 di Emergency

La tessera 2013: LE PAROLE DI EMERGENCY

A come armi, B come bellezza, C come costituzione, D come diritti e poi M come medicina, P come pace, U come uguaglianza, V come volontariato…

Oltre 18 anni di impegno civile e di progetti umanitari: li raccontiamo attraverso Le parole di Emergency, un vocabolario essenziale a cui abbiamo voluto dedicare la tessera di Emergency per il 2013.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: